Omicidio Willy, inizia il processo. La famiglia si costituisce parte civile: “Crediamo nella giustizia”

È iniziato quest’oggi presso il Tribunale di Frosinone il processo per l’omicidio di Willy Monteiro Duarte, avvenuto lo scorso 5 settembre. Gli imputati – i fratelli Marco e Gabriele Bianchi, Mario Pincarelli e Francesco Belleggia – sono accusati di omicidio volontario aggravato dai futili motivi: rischiano l’ergastolo. “Crediamo nella giustizia”, hanno detto i familiari del ventunenne ucciso prima di entrare in aula.

willy
Willy Monteiro Duarte, morto a Colleferro a seguito di un pestaggio – meteoweek.com

Il processo per l’omicidio di Willy Monteiro Duarte si è aperto questa mattina presso il Tribunale di Frosinone. Il ventunenne di origini capoverdiane, che lavorava come cuoco, è stato ucciso a Colleferro lo scorso 5 settembre. Un branco lo ha aggredito brutalmente mentre tentava di difendere un amico, anch’egli vittima di un pestaggio. I calci e i pugni dei carnefici, esperti di arti marziali, non gli hanno lasciato scampo. I fratelli Marco e Gabriele Bianchi, Mario Pincarelli e Francesco Belleggia sono adesso accusati di omicidio volontario aggravato da futili motivi. I magistrati avranno il compito di decidere la condanna a cui verranno sottoposti per l’uccisione del giovane, che ha avuto un impatto notevole sull’opinione pubblica. La famiglia della vittima, che quest’oggi per la prima volta si è trovata faccia a faccia con gli assassini, chiede giustizia.

La famiglia di Willy prima del processo

In aula presso il Tribunale di Frosinone, questa mattina, si sono recati i genitori e la sorella di Willy Monteiro Duarte. La mamma ha i capelli raccolti e porta con sé una collanina con stampato il volto sorridente del ventunenne. “Mio figlio è presente con noi oggi e ci dà la forza di affrontare l’udienza”, ha detto Lucia. “Cosa provo? Tristezza, solo tristezza”. Il padre, Armando, invece, ha voluto manifestare la propria fiducia per ciò che accadrà. “Crediamo nella giustizia e lasciamo che faccia il suo corso”, ha ribadito. La coppia, con la figlia Milena, ha presentato in udienza le richieste di costituzione di parte civile insieme ai comuni di Colleferro, dove è avvenuto l’omicidio, di Paliano, dove viveva la vittima, e di Artena, dove risiedono gli imputati, i fratelli Marco e Gabriele Bianchi, Mario Pincarelli e Francesco Belleggia. Il pm Giovanni Taglialatela ha espresso parere favorevole.

LEGGI ANCHE -> Farmaci scaduti e infermieri non abilitati: Nas scoprono 160 ambulanze irregolari

willy
I fratelli Marco e Gabriele Bianchi, accusati dell’omicidio di Willy – meteoweek.com

LEGGI ANCHE -> Scoperta banda di usurai: tra le vittime anche Marco Baldini

Domenico Marzo, avvocato della famiglia di Willy Monteiro Duarte, ha ripercorso i giorni prima del processo. “Sono arrivate alla famiglia delle lettere di perdono, ma questo non è il momento del perdono ma della responsabilità. Ci auguriamo una sentenza che affermi la responsabilità di un fatto esecrabile”, ha detto.