Carolina Marconi continua la battaglia contro il tumore: “Tolti entrambi i seni”

La battaglia di Carolina Marconi contro il tumore al seno continua e, in occasione della Giornata Internazionale per la Consapevolezza sulla ricostruzione mammaria, la ex concorrente del Grande Fratello è intervenuta raccontando la sua esperienza.

Carolina Marconi

Era il 2004 quando Carolina Marconi faceva per la prima volta il suo ingresso nella casa del Grande Fratello diventando, sin da subito, uno dei personaggi più popolari del reality show. Sono passati ben 17 anni dal debutto televisivo della showgirl di origini venezuelane, ma nessuno l’ha dimenticata tanto che, quando ha deciso di parlare pubblicamente della sua malattia, in tantissimi si sono stretti attorno a lei in segno di solidarietà.

La Marconi, infatti, ha scoperto la scorsa primavera di avere un tumore aggressivo al seno ed è stata costretta a sottoporsi ad un intervento durato nove ore e ai cicli di chemioterapia. Per combattere il cancro, riscontrato in seguito ad una mammografia fatta prima di avviare il percorso di fecondazione assistita, l’equipe medica ha ritenuto necessario asportare entrambi i seni di Carolina e procedere alla ricostruzione.

Carolina Marconi, il racconto della malattia

In occasione del BraDay, Carolina Marconi è intervenuta all’evento con una lettera in cui ha raccontato il suo lungo percorso di guarigione dalla malattia.

“La malattia mi ha cambiato la vita, togliendomi tanto – ha ammesso la ex del Gf – . Ha allontanato il mio sogno di diventare mamma, forse togliendomelo per sempre. Mi ha fatto conoscere la paura”.

La Marconi, quindi, ripercorre i momenti dell’operazione cui è stata sottoposta per rimuovere entrambi i seni.

“Per nove lunghissime ore sono stata in sala operatoria, mi hanno tolto entrambi i seni e li hanno ricostruiti, evitandomi il trauma di vedermi mutilata di una parte del corpo – ha spiegato – . Oggi il mio seno è costellato di cicatrici, segni della battaglia che sto combattendo”.

“È dura, durissima, ma nonostante tutto non ho permesso alla malattia di cambiarmi come persona. Anzi, davanti ad ogni sfida ho cercato di tirare fuori la parte migliore di me. Non permettete al cancro di rubarvi la voglia di vivere”, ha aggiunto Carolina lanciando un messaggio di forza e coraggio a tutte le donne che, come lei, stanno combattendo la stessa battaglia.

Carolina Marconi mostra le cicatrici al seno

Leggi anche–>Carolina Marconi positiva contro il tumore: le parole dell’ex gieffina

Leggi anche–>Carolina Marconi e il tumore: “Tra pochi giorni secondo ciclo di chemio rossa”

“Affronto ogni giornata con serenità. Perché il cancro non dipende da me, ma lo spirito con cui l’affronto, sì – ha sottolineato – . Ho affrontato un’operazione, poi la chemio rossa, con tutti i terribili disturbi che dà, combattendo. Ho affrontato le chemio bianche e il 10 novembre finirò la cura”.

Il percorso verso la guarigione, tuttavia, non è stato semplice, ma costellato da momenti difficili da vivere, sia mentalmente che fisicamente.

Ho imparato ad essere positiva anche nei giorni peggiori e ad avere pazienza, perché il percorso verso la guarigione è lungo – ha raccontato Carolina – . Ci sono stati giorni duri in cui mi sono sentita debole, stanca. Ci sono giorni in cui il tuo unico desiderio è dormire, giorni in cui esistono solo i dolori alle ossa, le vampate per la menopausa forzata, la nausea, la testa che sembra esplodere. Giorni in cui non mi sono riconosciuta più guardandomi allo specchio. Dopo aver perso capelli e ciglia”.

Oggi, però, il grande desiderio di Carolina Marconi è che arrivi quanto prima il 10 novembre, giorno della conclusione dei cicli di chemioterapia, per sapere se la malattia è stata definitivamente sconfitta o se dovrà continuare a combattere.