Ucraina: Lavrov oggi in Algeria, Lega Araba prova a mediare

Ascolta l'audio-articolo

Dopo tre anni il capo della diplomazia di Mosca torna in Algeria. Prende corpo l’ipotesi di una mediazione araba nel conflitto ucraino.

I due ministri degli Esteri di Russia e Algeri si sono incontrati di recente, ad aprile a Mosca, con una delegazione della Lega Araba al seguito.

Il ministro degli Esteri russo Lavrov e, sulla destra, l’omologo algerino Ramtane Lamamra – Meteoweek

Sergei Lavrov, il ministro degli Esteri russo, si trova ad Algeri. È lì per incontrare il suo omologo algerino, Ramtane Lamamra. Lo riferisce l’agenzia Tass. L’ultimo incontro tra i due capi della diplomazia risale a inizio aprile. In quell’occasione fu Lamamra a recarsi a Mosca con una delegazione della Lega Araba intenzionata ad aprire un negoziato col governo russo sulla guerra in Ucraina. La missione, sotto la guida del segretario generale Ahmed Aboul Gheit, vide la partecipazione anche dei ministri degli Esteri di Egitto, Giordania, Iraq, Emirati e Sudan.

L’ultima volta che Lavrov è stato in Algeria risale invece al 2019. Il ministro degli Esteri russo discuterà col suo collega di lotta al terrorismo. Lo ha reso noto l’ambasciatore russo in Algeria, Igor Belyaev. Ma inutile dire che al centro dell’incontro ci sarà la guerra in Ucraina.

La Lega araba in aprile si era detta disposta a contribuire per arrivare a una soluzione diplomatica e pacifica della guerra. Allora Al Arabiya rese noto che la Lega Araba si era offerta di mediare dicendosi pronta a ospitare i negoziati. Ma fino ad adesso non è stata annunciata un’iniziativa specifica. Ma in quanto membro del gruppo di contatto della Lega Araba, è verosimile – spiega la Tass – che l’Algeria voglia usare i colloqui di oggi per discutere dell’impegno per arrivare alla pace tra Russia e Ucraina.