Le televisioni russe parlano dell’Italia: “Mario Draghi ha perso la testa”

Tutto è cominciato dalla presunta esclusione da parte dell’Italia della Russia al premio Dante, una guerra che prosegue anche nella propaganda. Tra i vari argomenti della tv russa si parla del premier Draghi.

“Ha perso la testa, la gente ci chiama per dirci che lo odia” queste sono le parole di Vladimir Solovyov giornalista russo vicino a Putin.

Vladimir Solovyov – MeteoWeek

“Gli italiani mi scrivono per dirmi di far sapere a Putin che non è il popolo italiano, è il governo che ci disprezza”, ha spiegato durante il suo programma sulla tv di stato. Tutto avrebbe avuto inizio dall’esclusione della Russia dal premio Dante. “L’Italia, che sembrava così vicina alla Russia, ha escluso dal Premio Dante alcuni eccezionali intellettuali. Perché? Perché erano russi. E gli italiani dotati di una coscienza si sono profondamente vergognati di quello che è successo. Gli italiani mi scrivono per dirmi di far sapere a Putin che non è il popolo italiano, è il governo che ci disprezza“.

Nessuna esclusione dal Premio Dante

«Il governo che il popolo italiano non ha eletto. Hanno Mario Draghi, Super Mario! Non è propriamente pro-America, ma ha perso la testa» aggiunge il giornalista russo. Ma la verità è che non c’è mai stata l’esclusione dal premio Dante, è stato il comitato di Lettura Mosca a essere stato eliminato dal premio Strega e solo dopo il dietrofront essere reintegrato dal ministro degli Esteri.