Fondi del caffè, ecco cosa fare al posto di gettarli: consigli per ridurre gli sprechi

Ecco alcuni semplici consigli per poter ridurre gli sprechi riutilizzando i fondi del caffè, anziché gettarli, ad opera di Sara Mancabelli.

Per tantissime persone è pressoché impossibile iniziare la giornata senza una buona tazza di caffè, la bevanda più popolare al mondo. Probabilmente, non tutti sono consapevoli del grande impatto che esercita sull’ambiente. Solamente in Italia vengono vendute circa 1 miliardo e mezzo di capsule delle quali più di 12 mila tonnellate finisce nelle discariche o negli inceneritori.

Fondi caffè (Pexels) 11.01.2023 meteoweek.com (1)
Fondi del caffè: i consigli per riciclarli (Pexels)

Poiché sono realizzate in plastica e alluminio, richiedono secoli – circa 500 anni – per essere smaltiti. Quella che per così tanti individui è un’abitudine, oltre che un’occasione per passare il tempo in compagnia di amici o colleghi (con un caffè durante le pause) è anche una fonte di inquinamento che merita la nostra attenzione. Riciclare i fondi del caffè può essere un ottimo modo per iniziare a ridurne l’impatto ambientale.

I diversi usi dei fondi del caffè

Nonostante per molti siano più comode, abbiamo constatato che le capsule vengono smaltite con più difficoltà. Per questo motivo vi consigliamo di preferire la moka, che consente di sbizzarrirsi con i fondi di caffè. Come spiegato dall’autrice e co-fondatrice del progetto Rete Zero Waste Sara Mancabelli, in un articolo di Starbene, grazie alla moka si ha l’occasione “di sfruttare un materiale di scarto come nuova risorsa”.

Quali usi si possono fare dei fondi di caffè? Innanzitutto sono un rimedio efficace pertenere gli insetti lontani, in particolare durante l’estate. È necessario lasciare essiccare i fondi per qualche tempo, per poi spargerli sul proprio davanzale (o in altre aree della casa) come se fossero un insetticida.

In alternativa, la polvere che si ottiene dopo aver fatto essiccare i fondi di caffè può essere bruciata come se fosse incenso naturale. “L’odore forte allontana zanzare, calabroni e vespe” ha affermato l’autrice. La polvere di caffè è utile anche per le pulizie: è in grado di eliminare i residui che rimangono nel lavello.

Fondi caffè (Pexels) 11.01.2023 meteoweek.com
(Pexels)

Tutto ciò che bisogna fare è applicarla sulla superficie con una spazzola, strofinando con cura. Dopo averla buttata nell’umido, basterà solamente aprire l’acqua e sciacquare il lavello. Funziona anche contro ai cattivi odori del frigorifero: in questo caso serve solamente mettere un paio di fondi in un contenitore e lasciarlo su un ripiano.

Infine, Mancabelli ha condiviso la sua ricetta per lo scrub a base di caffè. Un fondo, due cucchiai di olio vegetale (che può essere di oliva, riso, soia o mandorle dolci) e uno di sale fino. Lo scrub può essere applicato su pelle umida massaggiando il corpo con movimenti circolari, per poi sciacquare tutto con acqua tiepida.