Oscar 2020, anche Obama tra i candidati

Nella lunga lista dei nominati per gli Oscar 2020 spunta anche il nome di Barack Obama, produttore di American Factory, candidato quest’anno come miglior documentario. 

Oscar 2020, anche Barack Obama tra i candidati

L’ex presidente americano Barack Obama è stato ufficialmente candidato per gli Academy Awards. Si tratta della prima nomination per Obama, produttore, insieme a sua moglie Michelle, del documentario American Factory, distribuito dalla loro casa di produzione Higher Ground Productions in collaborazione con Netflix.

Oscar 2020, il documentario prodotto da Obama

Diretto da Steven Bognar e Julia Reichert, American Factory ci porta Moraine, in un piccolo sobborgo di Dayton, nell’Ohio. Lì, nel 2014, un magnate cinese, Cao Dewang, ha aperto, sulle ceneri di un vecchio stabilimento di proprietà della General Motors, la fabbrica Fuyao di vetri per auto.

Grazie a questa iniziativa imprenditoriale sono oltre duemila gli operai americani a trovare una nuova occupazione dopo essere rimasti per lungo tempo senza un lavoro per colpa della crisi economica. Ma l’incontro tra il modello di business cinese e quello americano si rivela più problematico del previsto.

Leggi anche: Oscar 2020: tutte le nomination

Leggi anche: Oscar 2020, i grandi esclusi dalle nomination

Oscar 2020, Obama e il cinema

Il documentario è stato particolarmente apprezzato dalla critica specializzata, ma la nomination arriva come una sorpresa anche per lo stesso Obama, che ha commentato su Twitter: “Sono felice di sapere che American Factory è stato candidato tra i migliori documentari. È il tipo di storia che non vediamo spesso e che io e Michelle ci siamo invece impegnati di raccontare con la nostra Higher Ground. Congratulazioni agli incredibili registi e a tutto il loro team”.

Quello tra Barack Obama e il cinema è sempre stato però un rapporto particolarmente stretto. Ogni anno, infatti, l’ex presidente pubblica su internet una lista dei film e delle serie tv che più ha apprezzato nel corso degli ultimi dodici mesi.

Liste che sempre più spesso hanno rivelato un insospettabile gusto in fatto di cinema. Non a caso, infatti, molti dei film finiti nella “Obama list” del 2019, come The Irishman, Parasite, Piccole Donne e Storia di un matrimonio, sono anche quelli con più nomination.