Coronavirus | il messaggio di Timothée Chalamet per la città di Crema

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:14

L’attore Timothée Chalamet ha voluto mandare un messaggio di incoraggiamento e di vicinanza a tutti i cittadini Crema. Il giovane interprete statunitense tre anni fa ha girato Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino proprio nella città in provincia di Cremona.

Le notizie sempre più preoccupanti che riguardando la provincia di Cremona (insieme a quelle di Brescia e Bergamo) sono arrivate anche all’attore Timothée Chalamet, che tre anni fa aveva girato a Crema il film Chiamami col tuo nome.

Il messaggio di Timothée Chalamet

Timothée Chalamet conosce bene la città e quelle zone del nord Italia oggi fra quelle maggiormente colpite dal contagio da Coronavirus. “Sto pensando a tutte le persone nelle zone calde adesso, giovani e anziane, ma Crema il mio cuore è con te”, ha scritto scrive Chalamet, 24 anni, nel messaggio dedicato alla città dove è ambientato il film in cui interpreta Elio, ruolo che ha definitivamente segnato la sua carriera e per cui ha anche ottenuto diversi riconoscimenti come miglior attore protagonista, tra cui un Golden Globe e una nomination agli Oscar.

Il mio cuore è con te

“Non posso credere che questo stia accadendo”, ha aggiunto il giovane attore. “Mi si spezza il cuore di fronte alle storie che sto leggendo, in posti che conosco. Per favore, cercate di stare al sicuro”, conclude Chalamet nel tweet che in poche ore ha ricevuto oltre 65mila like. Anche il regista di Chiamami col tuo nome, Luca Guadagnino, ha parlato in questi giorni della situazione in Italia. Anche Guadagnino è in quarantena nella sua casa di Milano, dove sta lavorando al documentario sullo stilista Salvatore Ferragamo.

Leggi qui -> Perché Timothée Chalamet è l’attore simbolo della sua generazione

La quarantena di Luca Guadagnino

“Ho paura? Non lo so”, afferma Guadagnino. “Forse avrei più paura se fossi più anziano, a dire il vero. Ho paura per le persone che amo”. Il regista aveva ambientato Chiamami col tuo nome a Crema, sua città natale, per dichiarare di aver fatto un errore clamoroso: “Un regista non deve mai girare un film nel luogo dove abita”, aveva spiegato Guadagnino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui