Ghostbusters | svelato un inedito e divertente video dietro le quinte

Il debutto del primo film dei Ghostbusters nel 1984 fu accompagnato da uno storico video promozionale con i personaggi di Egon Spengler, Ray Stantz e Peter Venkman. Adesso viene pubblicato un inedito video dietro le quinte.

Il canale YouTube ufficiale dedicato al franchise Ghostbusters ha recentemente pubblicato un video dietro le quinte, fino a questo momento inedito, relativo celebre film originale del 1984, che vede gli storici protagonisti Egon Spengler, Ray Stantz e Peter Venkman alle prese con la registrazione di un celebre spot promozionale.

Ghostbusters | il video dietro le quinte

Il filmato inedito, dal titolo “Television Commercial Behind the Scenes”, ci riporta indietro nel tempo, sul set dello storico film del 1984, prima che questo diventasse un fenomeno pop di massa. Il cast originale, tra l’altro, è pronto per una reunion virtuale che avrà luogo, come già successo altre volte nel corso di questi mesi, sul canale Youtube Reunited Apart creato dall’attore Josh Gad. Non è ancora nota però una data per l’atteso evento, né tantomeno sono stati diffusi i nomi di chi effettivamente prenderà parte alla conversazione online.

Leggi anche -> La Sony posticipa molte uscite, da Ghostbusters a Peter Rabbit

Il celebre spot commerciale

Nel video vediamo Bill Murray, Dan Aykroyd, Harold Ramis e Annie Potts presentare al pubblico i propri personaggi (all’epoca ancora sconosciuti) con i commenti del regista Ivan Reitman. In molti noteranno sicuramente la presenza di titoli alternativi per il film, in quanto in quel momento, la Columbia Pictures non aveva ancora acquistato i diritti sul nome Ghostbusters, di proprietà invece di Universal Pictures.

Il futuro del franchise

Il prossimo film dedicato allo storico franchise, ovvero Ghostbusters: Legacy, avrebbe dovuto debuttare in tutto il mondo nel corso di questa estate, precisamente a luglio, ma, come accaduto a tanti altri film, è stato rinviato a marzo del 2021 a causa della chiusura dei cinema dovuta all’emergenza Coronavirus.