Ennio Morricone | tutti gli omaggi di Hollywood al grande compositore

Il mondo di Hollywood ha voluto ricordare in vario modo il leggendario compositore Ennio Morricone, spentosi ieri all’età di 91 anni. Dal messaggio in italiano di Russell Crowe al ricordo di James Gunn e John Carpenter.

Ennio Morricone è scomparso ieri, lunedì 6 luglio, all’età di 91 anni lasciando un vuoto incolmabile nel mondo della musica. Tutta Hollywood ha voluto ricordare il compositore che ha scritto alcune delle musiche più belle del cinema americano. Nelle ultime ore, attori come Russell Crowe e registi come John Carpenter hanno voluto ricordare il maestro con un loro messaggio.

Hollywood omaggia Morricone

“Ennio, Ennio, Ennio… Ciao e grazie. Grazie per tutti i grandi viaggi”. È questo il messaggio scritto in italiano da Russell Crowe, celebre interprete de Il Gladiatore. E anche lo stesso Hans Zimmer, compositore proprio della colonna sonora del kolossal diretto da Ridley Scott, si è detto devastato dalla scomparsa di Morricone. Durante un programma televisivo della BBC, Zimmer si è definito un “grande fan” del suo collega più anziano, raccontando di come il lavoro di Morricone abbia profondamente ispirato la sua carriera e la sua musica. “Ennio era un’icona e le icone non se ne vanno mai, le icone restano per sempre… la sua musica era sempre eccezionale, e scritta con emozione e grande pensiero intellettuale”, ha dichiarato Zimmer. Anche un altro dei compositori più richiesti di Hollywood, ovvero Michael Giacchino, ha scritto su Twitter: “Svegliarmi con questa notizia è stato davvero triste. Era semplicemente uno dei compositori più originali, creativi ed iconici che abbiano mai lavorato nel cinema. I suoi contributi all’arte sono monumentali e ha reso il mondo un posto migliore”.

Leggi anche -> Ennio Morricone | il maestro in cinque sue colonne sonore poco conosciute

I tweet in omaggio del maestro

Il regista James Gunn ha invece dichiarato il suo amore per Morricone, definendolo il suo compositore preferito. Dopo aver scoperto che Sergio Leone coreografava le sue scene pensando già alle musiche che avrebbe composto Morricone, Gunn ha cambiato radicalmente il suo approccio all’uso della colonna sonora in Guardiani della Galassia, ideando determinate sequenze attorno alla musica e non viceversa. Anche Edgar Wright è uno di quei giovani registi che è stato notevolmente influenzato dalla musica di Morricone, un compositore che riusciva “a trasformare un film mediocre in un’opera da non perdere, un buon film in arte e un film grandioso in leggenda”.

Il ricordo di John Carpenter

Anche John Carpenter, che con Morricone aveva collaborato al capolavoro horror La Cosa, ha ricordato il maestro con un tweet: “Un amico e un collaboratore, il suo talento era inestimabile. Mi mancherà”. Morricone ha più volte parlato dell’inusuale e tribolata collaborazione con Carpenter per il film: “Gli chiesi, mentre stava già preparando la sua musica elettronica con un assistente per il montaggio del film, ‘Perché mi hai chiamato, se vuoi farlo da solo?’. Mi sorprese dicendomi: Mi sono sposato con la tua musica, ecco perché ti ho chiamato”. Quando arrivò il momento di fargli vedere il film, Carpenter fuggì via dalla sala, come a vergognarsi di ciò che aveva mostrato a Morricone. Il compositore romano scrisse una colonna sonora di circa un’ora rimasta in gran parte inutilizzata nel montaggio finale.