“Era felice per il vaccino”. Addio a Camilla, ragazza allegra con l’amore per la pallavolo

Una ragazza solare ed energica, piena di progetti e voglia di vivere, così la 18enne di Sestri Levante viene descritta dagli amici. Era sollevata dopo essersi vaccinata, poi tutto è precipitato.

Camilla Canepa – MeteoWeek

L’esame di maturità, le vacanze estive, il campionato di pallavolo: erano tutti i progetti che Camilla Canepa aveva messo in stand-by a causa della pandemia, ma che finalmente potevano prendere forma anche grazie alla vaccinazione contro il Covid. Proprio per questo aveva partecipato entusiasta all’open day di AstraZeneca organizzato dalla regione Liguria il 25 maggio. Era contenta di aver fatto il vaccino, dicono gli amici, per sè stessa, per la famiglia, per chi le stava accanto. Poi tutto è precipitato.

Diciott’anni lo scorso dicembre, l’università e il campionato di volley femminile: “Aveva l’esame di maturità ma già pensava alla vacanze e alla pallavolo, la sua grande passione. Le piaceva sentirsi libera“, ricorda al Corriere della Sera un compagno dell’Istituto tecnico di Chiavari dove si stava per diplomare in ragioneria.

LEGGI ANCHE: Scatta la zona bianca per altre 6 regioni da lunedì prossimo

La chiamavano bomber perché in campo schiacciava molto ed erano bombe, si era presa un anno sabbatico per via del Covid ma voleva riprendere il prossimo campionato. “Era una trascinatrice per le compagne, ragazza di grande energia, entusiasmo, un martello per le avversarie – dice di lei Federico Galdolfo, il dirigente della Vbc Casarza ligure, la squadra dove militava -. Grazie a Camilla lo scorso anno abbiamo ottenuto la promozione in seconda divisione e quest’anno ci stiamo giocando un nuovo passaggio di categoria”. L’appuntamento con la semifinale playoff era per oggi, “tutto rinviato, naturalmente, per rispetto a lei e alla famiglia“. Le amiche del Casarza la salutano così, su Facebook: “Sempre con noi bomber. Siamo affranti e ci mancano le parole. Ciao Cami“.

LEGGI ANCHE: Aumento di peso e sindrome di burnout: gli effetti della pandemia sui lavoratori

Dolore manifestato anche dalla Federazione italiana di pallavolo che si stringe al dolore dei genitori, pubblicando un messaggio di cordoglio, con tanto di fiocco nero per ricordare il lutto: “Oggi, a solo 18 anni, la giovane pallavolista Camilla Canepa ci ha lasciato – scrive – In questo tragico momento tutto il mondo del volley è vicino ai parenti di Camilla“. Giorno di lutto per il volley, per Sestri Levanti e per tutti noi.