La “black list” di Putin: da Joe Biden a Mark Zuckerberg e Morgan Freeman

Mosca ha stilato la sua “lista nera” di cittadini statunitensi che non potranno mettere piede in Russia. In cima alla lista Biden.

Tra di loro anche il figlio del presidente Usa, l’attore Morgan Freeman e l’imprenditore della Silicon Valley Mark Zuckerberg.

Un elenco di 963 cittadini americani. È la “lista nera” di Mosca. L’ha compilata lo staff del presidente Vladimir Putin. Ai nomi finiti nell’elenco sarà vietato fare ingresso in Russia. Tra di loro anche Hunter Biden, il figlio del presidente americano, Kamala Harris e i direttori di Fbi e Cia.

Nel comunicato del ministero del ministero degli Esteri russo si evidenzia che «la Russia non cerca il confronto ed è aperta a un dialogo onesto e reciprocamente rispettoso che separa il popolo americano, che gode del suo rispetto, dalle autorità statunitensi, che incitano alla russofobia e da coloro che li servono».

I nomi della black list

Questi i nomi dell’elenco:

– Il presidente degli USA Joe Biden

– Il figlio del presidente degli USA Hunter Biden

– Il Segretario di Stato americano Anthony Blinken

– Il vice Presidente degli USA Kamala Harris

– L’ex consigliere presidenziale John Bolton

– L’assistente del Presidente per gli Affari della Sicurezza nazionale Jacob Sullivan

– Segretario alla Difesa Lloyd Austin

– Il Procuratore Generale degli Usa Merrick Garland

– Il Direttore della CIA William Burns

– L’ex Direttore della CIA John Brennan

– L’ex Direttore della CIA Robert James Woolsey

– Il Direttore dell’FBI Christopher Wray

– Il Segretario ai Trasporti Usa Peter Buttigieg

– L’ex Segretario di Stato Hillary Clinton

– L’ex Comandante in Capo della NATO Philip Breedlove

– L’ex portavoce della Casa Bianca Jennifer Psaki

– L’attore Morgan Freeman

– L’imprenditore Mark Zuckerberg