Sbloccata la pagina Facebook delle “sardine” anti-Salvini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:48

E’ stata sbloccata la pagina Facebook delle “sardine”, bloccata ieri per qualche ora.  La pagina del movimento anti-Salvini, nato in questi giorni in Emilia Romagna conta migliaia di sul Social, insieme alla pagina aggiunta “sardine 2”.

sbloccata pagina facebook sardine
Sbloccata la pagina Facebook delle sardine anti-Salvini

 

Finalmente è stata sbloccata la pagina Facebook delle “sardine”, oscurata nella serata di domenica, insieme alla pagina di riserva ‘6000 sardine 2’.  La fanpage del movimento anti-Salvini è ora nuovamente visibile. Molta solidarietà da altre pagine Facebook che appoggiano le iniziative delle “sardine” fin dalla manifestazione in piazza Maggiore a Bologna. Sbloccata la pagina Facebook delle “sardine” grazie ai ‘Sentinelli’ di Milano e Roma, che hanno seguito la procedura ammessa dal Social, lanciando una ‘mail bombing’ per segnalare l’anomalia. Gli stessi  hanno anche accusato un responsabile ben preciso: “Vi mostriamo – scrivevano nella serata di ieri – cosa stanno facendo nei gruppi salviniani per oscurare le pagine delle ‘sardine'”, allegando al post alcuni screenshot di presunti militanti leghisti impegnati ad organizzarsi per segnalare in blocco le pagine.

“Sor Pienipoteri – scrivevano ancora – ha davvero una gran fifa delle piazze pacifiche e democratiche delle sardine. I suoi sgherri digitali, con le loro segnalazioni in massa, basate su nulla che non sia la loro stessa prevaricazione, hanno obbligato l’automatismo di Facebook a oscurare la pagina ufficiale delle sardine. Ci troviamo – accusavano – di fronte a un attacco sistematico quanto vile, tanto che – aperta a tarda sera una seconda pagina di ripiego – è stata fatta subito oscurare anche quella. Fatto sta che, in queste ore – la conclusione del post – molte e molti hanno deciso che scenderanno in piazza proprio a causa di queste nuove prepotenze squadriste”. Nella notte, quindi, sbloccata la pagina Facebook delle “sardine”.

Leggi anche>> Sondaggi: il centrodestra ancora avanti. Ma qualcosa sta cambiando. https://www.meteoweek.com/2019/11/22/sondaggi-centrodestra-avanti/

Il movimento, che si dice apolitico, è partito prima da Bologna, poi è passato a Modena. E’ il movimento di protesta anti Salvini che sta cercando di porsi come argine al centrodestra nelle prossime elezioni regionali in programma in Emilia Romagna il 26 gennaio. “Nessun insulto, nessun simbolo, nessun partito”, afferma Mattia Santoni, 32 anni, laureato in scienze politiche,  uno degli ideatori del movimento.

L’idea, ha spiegato il giovane al Resto del Carlino, è nata nel corso di una notte insonne insieme a tre amici:  Roberto Morotti, 31 anni, ingegnere, Giulia Trappoloni, 30 anni, fisioterapista e Andrea Garreffa, 30 anni, guida turistica. Santoni non poteva accettare che nella rossa Bologna fosse candidata la leghista Lucia Borgonzoni alla poltrona di presidente della regione Emilia Romagna. La Borgonzoni è candidata in opposizione al presidente uscente, il piddino Stefano Bonaccini.

“SARDINE” GUARDA IL VIDEO

https://media.gedidigital.it/repubblicatv/file/2019/11/24/674987/674987-video-rrtv-650-ccvc_sardine_timelapse_rimini.mp4

Da qui l’idea che all’appuntamento leghista per il 14 novembre al Paladozza venisse contrapposta una sorta di manifestazione flash mob di piazza in funzione anti-Lega. Il nome “sardine” nasce dall’idea di stare tutti stretti stretti come sardine in una scatola. Sarebbe stata la dimostrazione che la piazza antileghista è forte e numerosa.

Dato che il Paladozza, dove era in programma la manifestazione della Bergonzoni e di Salvini può contenere 5.570 persone ai 4 amici sarebbe bastato metterne insieme 6.000 per superare il rivale.

Il tam tam è partito da Facebook, creando l’evento chiamato “Seimila sardine contro Salvini”. Qui si invitavano i bolognesi ad accorrere numerosi in piazza. Grazie alla pagina Facebook delle “sardine”, in 15mila sono arrivati giovedì 14 novembre a Piazza Maggiore. UNichi segni distintivi le sardine di cartone per quella che non avrebbe dovuto essere una manifestazione politica ma un flash mob della società civile.

sbloccata pagina facebook sardine