Birds of Prey | tutto quello che sappiamo sul nuovo film con Margot Robbie

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:05

Mancano ormai pochi giorni all’arrivo nelle sale italiane del nuovo attesissimo film dedicato al personaggio di Harley Quinn con Margot Robbie. Birds of Prey sarà distribuito nei cinema dal 7 febbraio prossimo.

Negli Stati Uniti il film verrà distribuito il giorno successivo rispetto all’uscita italiana con un divieto ai minori di 18 anni. La Motion Picture Association of America ha giustificato il Rating-R per via di “violenza, linguaggio forte, riferimenti sessuali e uso di droghe”.

Margot Robbie è di nuovo Harley Quinn

Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn si svolgerà dopo gli avvenimenti di Suicide Squad: Batman è ormai scomparso e Gotham City è in mano ai criminali. Harley Quinn, dopo essersi separata da Joker (quello interpretato da Jared Leto nel film di David Ayer), decide di unirsi al gruppo Birds of Prey, di cui fanno parte anche Black Canary (Jurnee Smollett-Bell), Cacciatrice (Mary Elizabeth Winstead) e Renee Montoya (Rosie Perez), per salvare Cassandra Cain (Ella Jay Basco) dal signore del crimine di Gotham City che l’ha catturata, meglio conosciuto come Maschera Nera (al secolo Roman Sionis, interpretato nel film da Ewan McGregor).

Al fianco del villain il suo fidato scagnozzo Victor Zsasz, portato su schermo da Chris Messina.

Leggi anche: Margot Robbie | i migliori 5 ruoli dell’attrice australiana

Birds of Prey, un cinecomic diverso

Stando alle dichiarazioni di Cathy Yan, che si occuperà della regia del film, Birds of Prey sarà “radicato nelle realtà”, o almeno molto più dei cinecomic che abbiamo visto a questo momento. “Harley non ha mai salvato il mondo senza motivo”, ha aggiunto la sceneggiatrice Christina Hodson. “C’è sempre qualcosa di complicato, disordinato e determinato dai personaggi”. Si tratterà quindi di un film autonomo, con una storia indipendente ma che allo stesso tempo possa sembra familiare agli appassionati dell’universo cinematografico Dc Comics.

I fan potranno quindi divertirsi a scovare i riferimenti specifici ad altri film, ma anche chi si affaccerà per la prima volta su questo universo cinematografico non si sentirà a disagio.

Leggi anche: I film diretti da donne più attesi del 2020

Birds of Prey, la lunga fase di casting

La pre-produzione del film risale ormai a luglio 2018, quando fu la stessa Margot Robbie a confermare il titolo del film. Il budget dedicato a Birds of Prey è decisamente minore rispetto ad altri film sui supereroi e questo potrebbe in realtà rivelarsi un asso nella manica per costruire un’esperienza diversa, basata maggiormente sui personaggi e meno sulla spettacolarità dell’azione. Il personaggio della Robbie indosserà nuovi costumi rispetto a quelli già visti in Suicide Squad e la sua Harley Quinn sarà maggiormente approfondita a livello psicologico e comportamentale.

I casting per il film hanno portato via più tempo del previsto e diversi nomi si sono susseguiti nel corso dei mesi, prima dell’annuncio del cast definitivo. Tra le attrici che avevan espresso interesse nell’interpretare una delle due co-protagoniste (Cacciatrice e Black Canary) anche Alexandra Daddario, Jodie Comer, Blake Lively e Vanessa Kirby. Ad agosto 2019, Chad Stahelski, regista della saga cinematografica di John Wick, si è unito alla troupe come regista della seconda unità delle riprese, probabilmente per fornire assistenza (come spesso avviene nelle grandi produzioni hollywoodiane) alla giovane Cathy Yan, ancora agli inizi della sua carriera da regista. La Yan sarà infatti la prima regista asio-americana a dirigere un cinecomic.