Cina, Coronavirus, Burioni: “Può essere trasmesso anche da persone asintomatiche”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:01

Roberto Burioni parla di un virus che può colpire anche senza manifestarsi: si può essere contaggiati anche da persone che non sembrano avere il virus.

Cina, Coronavirus, Burioni: “Può essere trasmesso anche da persone asintomatiche” – meteoweek

C’è una cattiva e una buona notizia: in Italia il coronavirus non è ancora arrivato e l’unica cosa da fare per i cittadini è evitare di andare in Cina. Quella cattiva, invece, arriva da un articolo pubblicato su TheLancet: “Sembra possibile – dice il virologo Burioni – l’esistenza di pazienti asintomatici, che stanno bene, non hanno febbre, ma possono diffondere il coronavirus. Il che significa che la misurazione della temperatura agli aeroporti potrebbe non essere sufficiente per bloccare la diffusione della malattia“.

Leggi anche –> Virus Cina: il bilancio drammatico della tragedia di Wuhan

La Cina può “vincere la battaglia” contro il coronavirus ha assicurato il leader Xi Jinping – meteoweek

Per il noto virologo ciò significa che la lotta contro questa infezione “sarà più difficile del previsto“. Inoltre il noto virologo italiano se la prende con l’Organizzazione Mondiale della Salute che “con una decisione che sa molto di politica e poco di scienza, ha deciso che non c’è un’emergenza internazionale“. Intanto gli italiani residenti a Wuhan sono costretti a rimanere in casa e frequentare luoghi pubblici il meno possibile per evitare il contagio.

Leggi anche –> Virus Cina: 54 i morti, più di 300 nuovi casi nell’Hubei

Gli Stati Uniti hanno avviato un’operazione per far evacuare a partire da domani cittadini e diplomatici americani da Wuhan – meteoweek

I cittadini di altri stati contagiati sono tanti: in Europa il primo caso è in Francia. Gli Stati Uniti stanno facendo evacuare i loro cittadini. L’articolo rileva inoltre che rari casi casi di trasmissione asintomatica erano stati segnalati anche nella Sars, l’infezione da coronavirus emersa nel 2002-2003 e che nel caso del virus 2019 n-CoV potrebbero essere “una possibile fonte di trasmissione dell’epidemia“. Per questo, rilevano gli autori della ricerca, “sarebbero necessarie ulteriori ricerche sui casi asintomatici” ed “è cruciale isolare i pazienti, tracciare e mettere in quarantena i contatti prima possibile“. Ecco perché a breve sarà disponibile un ospedale interamente dedicato alla cura del coronavirus. Non resta che attendere.