Margaret Qualley | la giovane star nel nuovo horror di Scott Cooper

Margaret Qualley sarà la protagonista del thriller psicologico A Head Full of Ghosts, diretto da Scott Cooper, già dietro la macchina da presa per Hostiles e Black Mass.

Margaret Qualley sarà la protagonista del nuovo film diretto da Scott Cooper, il regista di film di genere come Hostiles e Black Mass, cineasta che nel tempo è riuscito a ritagliarsi una propria fetta di pubblico e a costruire uno stile personale (l’apice della sua carriera è ancora oggi Il Fuoco della Vendetta con Christian Bale). Cooper ha da poco terminato le riprese di Antlers, in arrivo sugli schermi cinematografici americani il prossimo 17 aprile.

Il nuovo film con Margaret Qualley

Il nuovo film di Scott Cooper sarà intitolato A Head Full of Ghosts ed è stato descritto come un horror dalle sfumature psicologiche. Il film sarà prodotto anche da Robert Downey Jr. tramite la sua casa di produzione Team Downey. Protagonista della narrazione è Margaret Qualley, l’attrice che recentemente ha brillato nel film C’era una volta a… Hollywood di Quentin Tarantino e nella serie televisiva Fosse/Verdon.

A Head Full of Ghosts

Il progetto A Head Full of Ghosts è un adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo scritto da Paul Tremblay, che racconta la storia dei Barrett. La famiglia viene lentamente dilaniata e fatta a pezzi dopo che la sorella maggiore di Merry inizia a manifestare dei sintomi terrificanti e incomprensibili. Venti anni dopo Merry è costretta a fare i conti con il traumatico passato della sua famiglia quando Rachel, una giornalista che ha molte cose in comune con lei, decide di approfondire il suo caso, costringendola a cambiare prospettiva su quanto accaduto.

Leggi anche: Wake Up | il trailer del corto con protagonista Margaret Qualley

Il corto di Olivia Wilde

Margaret Qualley è stata recentemente protagonista di Wake Up, cortometraggio diretto da Olivia Wilde (di nuovo dietro la macchina da presa dopo l’ottimo lungometraggio d’esordio La rivincita delle sfigate) presentato in anteprima mondiale al Sundance Film Festival a Salt Lake City, la celebre kermesse americana dedicata al cinema indipendente.