Siberia | Primo full trailer del film di Abel Ferrara con Willem Dafoe

Ecco per voi il primo trailer di Siberia, il nuovo film diretto da Abel Ferrara con protagonista Willem Dafoe

La pellicola è stata presentata in questi giorni al Festival del Cinema di Berlino, che è alla sua settantesima edizione. La kermesse si svolge dal 20 febbraio al 1 marzo 2020. A scrivere la sceneggiatura del prodotto è stato proprio Abel Ferrara in collaborazione con Christ Zois.

Siberia | Il primo full trailer

https://www.youtube.com/watch?v=q0MuPY-DNl0&feature=emb_logo

Abel Ferrara e Willem Dafoe hanno già lavorato insieme, nel 2014, al film su Pier Paolo Pasolini. Per adesso la pellicola non ha una data d’uscita o anche solo una distribuzione per l’Italia, ma in Germania arriva al cinema il 19 marzo 2020.

Siberia | Ecco la sinossi ufficiale

Clint è un uomo tormentato. Si è ritirato in una baracca isolata tra i ghiacci, nella speranza di ritrovare la serenità. Gestisce un piccolo locale, frequentato dai rari viaggiatori di passaggio e dai pochi abitanti della zona. Ma neanche in questo isolamento riesce a trovare pace. Una sera, con la sua slitta e i suoi cani, si mette in viaggio verso il mondo che un tempo conosceva, nel tentativo di affrontare se stesso. È un viaggio nei sogni, nella memoria e nell’immaginazione, alla ricerca della sua vera natura.

Leggi anche: Margaret Qualley | un’attrice in carriera dal film con Tarantino alla Berlinale

Questa invece la trama ufficiale del film che girarono insieme nel 2014, Pasolini:

Un giorno, una vita. Roma, è la notte fra il 1° e il 2 novembre 1975 quando il grande poeta e cineasta italiano Pier Paolo Pasolini viene assassinato. Simbolo di un’arte che si è scagliata contro il potere, gli scritti di Pasolini scandalizzano e i suoi film sono perseguitati dalla censura. Molti sono quelli che lo amano, non pochi quelli che lo odiano. Il giorno della sua morte Pasolini trascorre le sue ultime ore in compagnia dell’amatissima madre, degli amici più cari; poi esce di notte a bordo della sua Alfa Romeo in cerca di avventure nella città eterna. All’alba del 2 novembre il corpo di Pasolini viene ritrovato senza vita all’idroscalo di Ostia. Un film onirico e visionario, un intreccio di realtà e immaginazione.