Home Cronaca Pastore dà fuoco al bosco e scappa: piromane incastrato dalle telecamere

Pastore dà fuoco al bosco e scappa: piromane incastrato dalle telecamere [VIDEO]

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:58
CONDIVIDI

Brucia la zona protetta in provincia di Avellino, ma non c’è scampo per il piromane: rintracciato e arrestato il pastore responsabile dell’incendio, tradito dalle telecamere di videosorveglianza dell’area.

incendio pastore piromane avellino
pastore responsabile dell’incendio ad avellino – fotogramma tratto dal video dei Carabinieri del Nucleo Forestale

È stato incastrato dalle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza, un pastore piromane di 46 anni responsabile del reato di incendio boschivo doloso nell’area del Parco Regionale dei monti Picentini – zona a protezione speciale. Dopo un’attenta analisi dei fotogrammi, i Carabinieri di Lioni e di Calabritto sono riusciti risalire all’identità dell’uomo, finito ora agli arresti domiciliari. Le immagini, infatti, mostrano il momento esatto in cui l’uomo dà fuoco alla vegetazione con un accendino, in tre punti di innesco distinti.

Incendio ad Avellino, pastore tradito dalle telecamere di videosorveglianza

L’uomo, arrestato ieri con l’accusa di incendio doloso, il 22 agosto scorso aveva appiccato un incendio in provincia di Avellino, nel bosco accanto al cimitero di Calabritto. Un rogo questo, fortunatamente domato senza troppe conseguenze e senza che diventasse di dimensioni più grandi, grazie all’intervento tempestivo dei Vigili del Fuoco – che sono riusciti a salvare una zona a protezione speciale, situata nel Parco Regionale dei monti Picentini.

pastore responsabile dell'incendio ad avellino
pastore responsabile dell’incendio ad avellino – fotogramma tratto dal video dei Carabinieri del Nucleo Forestale

Secondo quanto è stato spiegato dagli stessi agenti che hanno lavorato alle indagini, il pastore era già noto ai militari della stazione locale, ma è stato solo a seguito di diverse e mirate indagini basate sull’analisi storica del data-base degli eventi incendiari che è stato possibile risalire alla sua identità. Inoltre, fondamentale per il rintracciamento del piromane, è stato anche il posizionamento strategico (effettuato da parte degli stessi militari) di una telecamera di videosorveglianza nei pressi della zona protetta.


PUÒ INTERESSARTI ANCHE

Proprio il dispositivo, infatti, lo ha ripreso in flagranza di reato, mentre era intento ad appiccare il fuoco con un accendino alimentando l’incendio con tre punti di innesco distinti, mirando a distruggere la vegetazione boschiva. Inutile per lui la fuga. Nel video in calce alla notizia, è possibile vedere il piromane in azione, mentre appicca uno dei tre punti di innesco nella zona boschiva.