Il figlio mette in vendita il castello di Marienburg ad 1€, Ernst di Hannover lo porta in tribunale

Ernst di Hannover, principe tedesco che nel 1999 sposò Carolina di Monaco, ha dovuto intraprendere una battaglia legale contro il figlio a causa della scelta di quest’ultimo di mettere in vendita, al prezzo simbolico di 1€, la proprietà che gli era stata passata proprio dal padre, tra il 2004 e il 2007.

Una querelle di famiglia che fa discutere, quella che vede protagonista il castello «delle fiabe» di Marienburg, in Germania. Il castello fiabesco svetta fra i boschi nel cuore dell’Europa. La proprietà appartiene alla stirpe degli Hannover da secoli, tant’è che il principe Ernst August di Hannover è noto anche per essere il cugino della regina Elisabetta. Infatti la House of Hannover regnò a Londra al tempo di re Giorgio I fino alla regina Vittoria.

Costi di manutenzione esorbitanti

Da quando ha ricevuto la proprietà dal padre, Il giovane principe ha dovuto fare i conti con i costi di restauro e manutenzione del castello, che si aggirano sui 30 milioni di euro. Dopo aver affrontato questa enorme spesa, ha deciso di liberarsi della proprietà, mettendola in vendita ad un prezzo simbolico di 1€. Il parlamento federale tedesco per mettere mano sulla proprietà, ha approvato finanziamenti di 13 milioni di euro.

LEGGI ANCHE > G20, confermato il collegamento da remoto del presidente cinese Xi Jinping

Uno scontro padre-figlio che dura da anni

Il principe Ernst August non ha digerito la scelta del figlio di regalare le mura secolari piuttosto che farsene carico, così ha deciso di avviare una battaglia legale e di affidare ad un giudice le sorti del castello delle fiabe di Marienburg. Secondo l’Afp, il prossimo 25 Novembre è in programma una causa civile davanti alla corte regionale di Hannover. Quella del 25 Novembre non sarà la prima battaglia legale che andrà in scena in quanto il giovane ha dichiarato alle agenzie di stampa che «un’udienza è stata già annullata in passato».

L’unica volontà del figlio è che: «Marienburg possa essere preservato come monumento storico della Bassa Sassonia, aperto a tutti». Il padre tramite i suoi legali fa sapere che «l’ingrato figlio non lo aiuta e che anzi avrebbe cercato di appropriarsi di dipinti e altri tesori degli Hannover».

LEGGI ANCHE >Falso invalido al 100% collabora con studio legale accanto al Tribunale: mega truffa all’Inps

L’epoca degli assedi per impossessarsi delle proprietà e far valere il proprio potere è finita, ora le battaglie si svolgono in tribunale e vince chi ha dalla sua il miglior avvocato.