La Turchia contro Finlandia e Svezia nella Nato “Ospitano terroristi Pkk”

Ankara vorrebbe porre il veto “Non dobbiamo fare un altro errore come fu per l’ingresso della Grecia”, l’adesione di Finlandia e Svezia alla Nato sarebbe un “errore”, si esprime cosi il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan, “accusa Stoccolma ed Helsinki di ospitare terroristi del Pkk”. Il Partito dei Lavoratori del Kurdistan “non abbiamo un’opinione positiva” ha cosi insistito Erdogan.

Basta un solo no: per poter far parte della Nato, il paese deve essere autorizzato dal Parlamento, poi inoltrare una richiesta formale. Oltre ad essere uno Stato in Europa, ci sono diversi requisiti politici e sociali per dimostrare  di essere una democrazia libera, ma l’accettazione alla Nato è vincolata all’autorizzazione di tutti i paesi membri.

Recep Tayyip Erdogan – MeteoWeek

La Nato è stata fondata nel 1949 alla fine della seconda guerra mondiale, contava solo 12 Paesi. L’alleanza nota come patto Atlantico ha avuto diversi paesi annessi successivamente come nel 1952 Turchia e Grecia, nel 1955 la Germania Ovest e nel 1982 la Spagna.

Ci fu una maggior espansione dopo il crollo dell’Unione Sovietica e l’annullamento del patto di Varsavia. La riunificazione della Germania ha fatto si che si unisse anche il territorio dell’est nel 1990. Mosca sostiene che in questo passaggio Usa e Nato avrebbero garantito che l’alleanza non si sarebbe espansa ulteriormente verso oriente, ma non esiste alcun documento che confermi tale promessa e si ritiene che l’accordo si riferisse solo alla Germania Est, ma la Russia sostiene fosse più ampio ed includesse anche la Polonia.

I vari summit della Nato

Immagine di repertorio – MetoWeek

Al summit di Washington del 1999 Ungheria, Polonia e Repubblica Ceca entrarono a far parte dell’alleanza, al summit di Istanbul del 2004 entrarono a farne parte altri sette paesi la Bulgaria, Romania, Slovenia, Slovacchia, Lituania, Lettonia e l’Estonia che sono le tre nazioni baltiche che prima facevano parte dell’Urss.

Al summit di Bucarest del 2008 venne detto che anche Ucraina e Georgia un giorno sarebbero potute entrare nell’alleanza dei paesi, mentre nel 2010 la Bosnia-Erzegovina venne invitata al Membership Action Plan (il MAP). Nel 2009 venne la volta per Albania e Croazia, nel 2017 al Montenegro, 2020 alla Macedonia del Nord.