Buche stradali, il Codacons denuncia il Comune di Roma e lancia campagna contro il dissesto delle strade

L’associazione dei consumatori lancia una campagna per segnalare i pericoli stradali causati dalla cattiva condizione del manto stradale.

Lo scopo della campagna è spingere il Comune a intervenire per assicurare la sicurezza dei cittadini della capitale.

Sull’annoso tema del dissesto delle strade di Roma il Codacons lancia una nuova campagna. Quello delle buche stradali nella capitale, afferma l’associazione dei consumatori, è “un autentico disastro che, nonostante il cambio di amministrazione, continua a colpire la città e a provocare morti e feriti”.

Per questo il Codacons invita i cittadini a segnalare, anche con foto e video, situazioni di potenziale pericolo causate dal pessimo stato dell’asfalto stradale. Per ogni strada che “rappresenti un potenziale pericolo per l’incolumità di automobilisti, motociclisti e pedoni”, spiega il presidente Carlo Rienzi, “presenteremo una denuncia contro il Comune”.

L’obiettivo è sollecitare l’amministrazione comunale affinché si attivi prontamente “per garantire la sicurezza stradale e accertare le eventuali responsabilità di chi non ha provveduto ad intervenire sui casi di più grave dissesto”.

La prima denuncia – fa sapere il Codacons – parte già oggi . È diretta “contro il sindaco Gualtieri e Roma Capitale, per lo stato disastroso dell’asfalto di via Tommaso Campanella (zona Prati)”. Così l’associazione dei consumatori vuole chiedere alla magistratura l’apertura di un’indagine “alla luce delle possibili fattispecie di attentato alla sicurezza dei trasporti, omissione di atti d’ufficio e violenza privata verso gli utenti delle strade”.