Home Cronaca Milano, bando del Comune: alloggi per i medici che non tornano a...

Milano, bando del Comune: alloggi per i medici che non tornano a casa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:36
CONDIVIDI

Alberghi e altre strutture chiamate a ospitare il personale sanitario durante le prossime notti. Il Comune di Milano cerca di ridurre il contagio tra i familiari di medici e infermieri.

fatebenefratelli milano

Continuano ad arrivare nuove azioni di crescita e di miglioramento dei servizi medici e sanitari in ottica Coronavirus. La situazione è da tenere sempre in costante monitoraggio. In particolare è la regione Lombardia a provare a crescere sotto questo aspetto, con gli enti regionali e quelli comunali in prima fila. In questo senso va letta la nuova iniziativa da parte del Comune di Milano, che ha fatto partire un nuovo bando. Un modo per cercare di chiamare a raccolta, attraverso questo bando, i gestori di alcune strutture in favore dei medici.

Questo nuovo bando si occupa per l’appunto di fornire nuove strutture a chi lavora nel settore sanitario. Quindi non solo i medici, ma anche il personale sanitario, gli infermieri e i volontari che lavorano al loro fianco. Nelle strutture che si proporranno, i soggetti che ne faranno richiesta potranno ottenere un soggiorno che garantisca che tenga i medici e gli infermieri lontano dai familiari. In questo modo si potrà ridurre il contagio, specialmente nelle abitazioni del personale sanitario schierato in prima linea.

Leggi anche -> Coronavirus, l’Iss parla di picco pianeggiante dei contagi

Leggi anche -> Coronavirus, attacco hacker senza successo all’Istituto Spallanzani

L’hotel dei Cavalieri di Milano ha già risposto presente – meteoweek.com

A dare l’annuncio di questo bando è stato Pierfrancesco Maran. L’assessore all’Urbanistica del Comune di Milano ha fatto capire che ci sono già le prime strutture pronte ad accogliere i medici e il personale sanitario. “Una chiamata per chi può mettere a disposizione hotel, appartamenti e altre strutture ricettive per l’emergenza Coronavirus. Si tratta di strutture che, in base alle richieste delle autorità sanitarie, potremmo attivare come abbiamo fatto nei giorni scorsi con l’Hotel Michelangelo e stiamo facendo ora per la struttura Social Music City allo Scalo Romana”.

La prima struttura che ha aderito è l’Hotel dei Cavalieri, che si trova nel pieno centro di Milano. Da oggi qui verranno ospitati i componenti dello staff sanitario dell’ospedale Fatebenefratelli, che necessitano di un luogo in cui soggiornare in sicurezza. E l’albergo ha già ricevuto le prime richieste. In primis quella di un’infermiera del pronto soccorso, in cui si legge la necessità di evitare il ritorno a casa, dove si trovano il marito e soprattutto due bambini di tenera età.