Categorie
Gossip

Storie italiane, scoppia la polemica: la giornalista usa male la mascherina

La giornalista Carla Lombardi è finita al centro della polemica per aver indossato la mascherina necessaria a contenere il contagi da COVID-19 in maniera inesatta durante un servizio di Storie Italiane.

storie italiane

L’errore è avvenuto nella puntata scorsa, quando la giornalista si è recata a Fiumicino per intervistare il sindaco Esterino Montino.

Gli spettatori contro la gironalista

Tutto è nato perché durante il servizio volto ad avere aggiornamenti sulle condizioni abitative in quel di Fiumicino, la giornalista di Storie Italiane ha usato la mascherina chirurgica per coprirsi solo la bocca, lasciando libero il naso. Una delle cose che medidi e responsabili hanno sempre detto di non fare.

Agli spettatori questa leggerezza non è andata affatto giù e molti di loro si sono sfogati sui social network, soprattutto su Twitter. Qui alcuni hanno scritto: “La giornalista da Fiumicino metta la mascherina coprendo il naso… è vergognoso dopo 3 mesi doverlo dire ancora!”, e ancora: “Qualcuno dica alla giornalista che la mascherina tenuta in quel modo non serva a nulla! Poi parliamo dei contagi”.

Storie Italiane e il distanziamento

Va comunque detto che, nonostante la mascherina sia stata portata da Carla Lombardi in modo non corretto, la giornalista è sempre stata molto attenta a mantenere il distanziamento sociale di oltre un metro. Il comportamento della giornalista, incluso l’uso sbagliato della mascherina, lo si può vedere nel video condiviso dal profilo Instagram di Storie Italiane:

 

https://www.instagram.com/p/CADB9Oyocs_/

LEGGI ANCHE —-> Eleonora Daniele in lacrime a Storie Italiane: cosa è accaduto

LEGGI ANCHE —-> Eleonora Daniele malore in diretta: preoccupazione a Storie Italiane

Inoltre va sottolineato che l’obbligo di indossare la mascherina emerge solo quando ci si trova in luoghi chiusi, dove non si può assicurare il distanziamento di un metro richiesto dalle direttive ministeriali.