Mariella a 73 anni decide di uccidere. Ma dopo si toglie la vita

Omicidio-suicidio drammatico nel vercellese: donna spara e uccide il compagno, poi decide di togliersi la vita. I due sono stati trovati morti ieri pomeriggio in camera da letto nella villetta

Mafia, guerra tra clan: carabinieri fanno luce su due omicidi
foto di repertorio

Terribile caso di omicidio-suicidio che ha coinvolto la cittadina di Villata, in provincia di Vercelli. Due cadaveri, un uomo e una donna entrambi sulla settantina, sono stati trovati nella camera da letto di una villetta con giardino. Si tratta di Osvaldo Ferraris, 76 anni, e Mariella Dematteo, 73. La morte di entrambi, così come confermato dalla procura, è avvenuta per mezzo di colpi da arma da fuoco. Sarebbe stata la donna a decidere di sparare l’uomo, per circostanze ancora da chiarire, per poi rivolgersi l’arma contro e uccidersi. Un omicidio-suicidio che ha scosso tutta la comunità di Villata.

Come ricostruito dagli inquirenti, i due sono stati trovati morti ieri pomeriggio in camera da letto nella villetta in via Borgo Vercelli 6B: a lanciare l’allarme sarebbe stata la figlia di uno dei due, dopo aver visto i corpi riversi a terra e privi di vita. A quanto si apprende, i due non erano sposati ma avevano una relazione che procedeva da diverso tempo. La casa apparentemente non presentava nulla in disordine. Ad occuparsi della drammatica vicenda, il magistrato Maria Giovanna Compare. La polizia scientifica si è occupata dei rilievi e della ricostruzione della dinamica.

L’amarezza nelle parole del primo cittadino

L’uomo era molto conosciuto in città: noto designer, aveva lavorato alla Sambonet e pochi anni fa aveva ricevuto la Stella al merito del lavoro, prestigiosa onorificenza concessa dal Presidente della Repubblica. La donna invece era una stimata professoressa di educazione fisica, ormai in pensione da diversi anni. Una doppia tragedia al momento ancora inspiegabile. L’abitazione dove è avvenuta la tragedia è dello stesso Ferraris, a cui apparteneva anche una pistola regolarmente denunciata che potrebbe essere stata l’arma del delitto.

Leggi anche –> Benji, il cantante intubato in ospedale: il periodo buio della sua vita

Leggi anche –> Francesco Renga ingrassato e con la pancetta: la trasformazione del cantante

La zona è stata immediatamente transennata: davanti al cancello della villetta presente anche il sindaco del paese, Franco Bullano, che si è lasciato andare ad alcune dichiarazioni per commentare la triste vicenda. “Osvaldo Ferraris – ha detto il sindaco Bullano – ha fatto grande la nostra comunità: abbiamo organizzato una mostra con i suoi lavori di design, che hanno avuto un successo nazionale. Una perdita indescrivibile. Era una persona d’altri tempi, una persona per bene: mi è mancato un amico e la nostra comunità è shoccata per quanto successo in quella villetta”.