Categorie
Motori

Ocon: “Alonso mi ha fatto appassionare alle corse”

Ocon sul compagno di squadra Fernando Alonso: “È in gran forma, da piccolo mi ha fatto appassionare alle corse, ma ero dalla parte di Schumacher”

Ocon: “Alonso mi ha fatto appassionare alle corse” – meteoweek.com

Esteban Ocon apre il 2021 con il primo appuntamento del calendario WRC, facendo da apripista in due prove speciali con l’Alpine A110S. Una di queste è Montecarlo dove il francese è stato intervistato dai media spagnoli. Tra le varie domande è stato chiesto al pilota dell’Alpine di Fernando Alonso, suo compagno di squadra da questa stagione poiché Daniel Ricciardo è passato alla McLaren. “Sarà pronto fin da subito, ha fatto molti test che lo aiuteranno e poi molto conterà la sua esperienza, anche se è fuori dalla F.1 da due stagioni. Sembra abbia 20 anni: proverò a batterlo, anche se lavoreremo per il bene della squadra”. Parlando di team non manca una sua considerazione con l’inserimento di Davide Brivio: “È stato decisamente molto triste vedere Cyril andarsene. Abiteboul ha guidato il team per molti anni, e ora si iniziavano a vedere i risultati con la conquista di podi, e del quinto posto nel mondiale Costruttori. Vederlo andare via è stato qualcosa di difficile, per cui gli auguro il meglio per il futuro, perché è una persona che apprezzo molto. Gli devo molto perché mi ha aiutato ad arrivare dove sono oggi. Siamo comunque in buon mani con Davide”.

Leggi anche -> Formula 1 | Alpine svela la livrea per la monoposto del 2021

Esteban Ocon a bordo della sua Renault – meteoweek.com

Leggi anche -> Alonso non si pone limiti | “Voglio salire di nuovo sul podio”

Ocon: “Stimo molto Fernando anche se tifavo per Michael”

Ocon ha anche rivelato un suo lato inedito. “Stimo molto Fernando, è anche grazie a lui se mi sono appassionato a questo sport. Da piccolo seguivo le sue sfide con Schumacher, anche se tifavo per Michael” dice ridendo. “Comunque siamo in buoni rapporti, ci siamo sentiti molto anche quando non ero in Formula 1”.

Categorie
Sport

Australian Open: Badosa è positiva

Paula Badosa è positiva con sintomi. Nei giorni scorsi si era lamentata delle misure restrittive adottate dopo le positività sui charter che portavano gli atleti a Melbourne.

La tennista spagnola era fra gli atleti finiti in quarantena dopo le positività sui tre charter che portavano i giocatori a Melbourne per gli Australia Open. La n.67, della classifica Wta, nei giorni scorsi si era lamentata molto delle misure anticovid australiane. Dopo una settimana in albergo Badosa è risultata positiva con sintomi.

Leggi anche -> Roger Federer non va in Australia | “Non posso stare via un mese”

French Open 2015 – meteoweek.com

In un tweet di qualche giorno fa (poi cancellato ma riportato dai media australiani), Paula Badosa reclama che nelle regole comunicate, solo chi sedeva vicino al positivo sarebbe stato messo in quarantena, non tutto l’aereo. “Non è giusto cambiare le regole all’ultimo momento ed essere confinati in una stanza senza finestre”. Dopo sette giorni di quarantena, la Badosa è risultata positiva al Covid, la prima del roster femminile degli Australian Open. La spagnola non è stata l’unica atleta a lamentarsi delle misure anticovid delle autorità australiane; anche Djokovic, che non fa parte degli atleti confinati in albergo, protesta contro le misure troppo restrittive che permettono ai tennisti di uscire solo per allenarsi (scatenando l’indignazione dei media australiani).

Leggi anche -> Djokovic si difende dalle critiche: “Sto difendendo i miei colleghi” 

La tennista spagnola ha postato su Twitter due messaggi: uno in cui rende noto di essere positiva al Covid e uno nel quale fa un dietrofront sulle sue posizioni. “Ho delle brutte notizie, sono risultata positiva al Covid-19, ho qualche sintomo e non sto bene. Mi sono lamentata delle regole cambiate ma mi rendo conto che la situazione è triste. Sono fortunata ad essere in Australia dove le misure sono molto strette ed è giusto che sia così”.

Categorie
Altri Sport

Sci: bene gli azzurri, Sofia Goggia la migliore

Sofia Goggia si conferma, a 40 centesimi dalla prima. Bene Brignone e Delago. Matteo col 2° tempo e Dominik col 4°

Sci: bene gli azzurri, Goggia la migliore – meteoweek.com

Seconda prova cronometrata a Crans Montana (Svi) per la discesa femminile di Coppa del Mondo in programma domani. Sofia Goggia, oggi. ha ottenuto il terzo tempo in 1’30”33, a 41 centesimi dalla norvegese Kajsa Lie, che è stato la più veloce in 1’29”92. Dell’americana Breesy Johnson è il secondo tempo. Quarto piazzamento per la svizzera Jasmine Flury, a 62 centesimi dalla norvegese, quindi la canadese Gagnon a 65. Seste Gut (Svi) e Tippler (Aut) a 76 centesimi, ottava l’austriaca Puchner a 1”14 e nona Federica Brignone a 1”23. Diciassettesimo posto è Elena Curtoni a 2”04, Francesca Marsiglia ha chiuso al ventunesimo posto a 2”17.

Leggi anche -> Brignone in cerca di riscatto: “Ora penso ai Mondiali”

Sofia Goggia: “Buone prove ma si può migliorare”

Intervistata dalla Gazzetta dello Sport, Sofia Goggia dice: “Ho fatto due buone prove, ma sappiamo che si può migliorare tantissimo, ci sono zone del tracciato in cui sono in grado di migliorare, e anche il vento ha mischiato un po’ le carte. Mi presento con il pettorale di leader in discesa ma non ci penso, ragiono gara per gara, siamo ancora troppo lontani per fare qualsiasi calcolo, pensiamo solamente ad andare forte e mettere fieno in cascina. La sfida di questa settimana è stimolante, perchè con due discese e un supergigante sarà importante, oltre allo sforzo fisico, avere il giusto approccio mentale”.

Sofia Goggia – meteoweek.com

Brignone: “Sono qui per cercare di esprimermi “

Federica: “Sono qui per cercare di esprimermi come sono capace, cosa che in questo mese non mi è riuscita tanto bene. Io pretendo sempre molto da me stessa, probabilmente mi sono messa addosso un po’ di pressione nelle ultime settimane, che mi ha portato a sbagliare di più e a gareggiare non più per vincere, ma per non fare errori. Qui la pista mi è sempre piaciuta negli anni scorsi”.

Leggi anche -> Brignone in cerca di riscatto: “Ora penso ai Mondiali”

Uomini

Sulla Streif di Kitzbuehel, per la seconda prova cronometrata di discesa uomini (domani), Matteo Marsaglia è 2°, dietro l’austriaco Vincent Kriechmayr primo in 1’55”48, a 44/100 e Domini Paris è quarto a 84 centesimi. Davide Cazzaniga è 49° a 4”14, Emanuele Buzzi è 52° a 4”65, Pietro Zazzi 54° a 5”39.
Categorie
Motori

Lewis Hamilton si congratula con il nuovo presidente Biden

Lewis Hamilton, con un tweet, si congratula con il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden. “Grande speranza per il futuro e un esempio di diversità nella leadership”

Lewis Hamilton si congratula con il nuovo presidente Biden – meteoweek.com

Aspettando che comincino i test pre stagionali di Formula 1 e magari anche l’annuncio del rinnovo del contratto con la Mercedes, Lewis Hamilton attraverso i suoi social lancia un messaggio importante, complimentandosi sulla recente elezione di Joe Biden alla Casa Bianca.

Leggi anche -> Hamilton-Mercedes: le ipotesi del rinnovo, futuro incerto?

Il post di Hamilton

L’ultimo post su Twitter, del sette volte iridato di Formula 1, ha come oggetto l’elezione del nuovo presidente degli Stati Uniti. Nel post scrive su questa elezione: “una grande speranza per il futuro e un esempio di diversità nella leadership”. Ad accompagnare queste parole, il campione inglese ha postato un’immagine che raffigura Joe Biden congratularsi con la nuova vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris, ex senatrice della California di origini afroamericane e prima donna a ricoprire questo ruolo. “È un esempio – prosegue Hamilton – che spero di vedere rispecchiato in tutti i settori e i governi. Congratulazioni a entrambi”.

Hamilton supporta Black Lives Matter – meteoweek.com

Leggi anche -> Extreme E | Hamilton: “X44 lotterà per un mondo più sostenibile”

Battaglie sociali

Non è la prima volta che Hamilton si espone per battaglie sociali. Sostiene in prima persona il movimento Black Lives Matter, esibendone i simboli anche in pista e sensibilizzando la griglia, coinvolgendo i suoi colleghi, nel gesto di inginocchiarsi prima della gara; ha partecipato a Londra ad una manifestazione contro ogni forma di razzismo e discriminazione sociale e supporta le campagne ecologiste volte a salvaguardare il pianeta.

Categorie
Sport

Olimpiadi: il governo giapponese non rende obbligatorio il vaccino

Il Governo sta valutando misure globali per avere dei Giochi sicuri e protetti, anche senza rendere i vaccini una condizione necessaria.

Olimpiadi: il governo giapponese non rende obbligatorio il vaccino – meteoweek.com

Il principale portavoce del governo giapponese annuncia che per le Olimpiadi e Paralimpiadi non sarà obbligatorio vaccinarsi.  Il segretario capo di Gabinetto giapponese, Katsunobu Kato, ha affermato che il Governo “sta valutando misure globali per avere dei Giochi sicuri e protetti, anche senza rendere i vaccini una condizione necessaria”. Il premier Suga: ““Saranno la prova che l’umanità ha sconfitto il coronavirus””

Leggi anche -> Olimpiadi 2021: ancora rischio rinvio, lo chiedono i giapponesi

Olimpiadi di Tokyo 2021 – meteoweek.com

Leggi anche -> La riforma dello Sport mette a rischio l’Italia per le prossime Olimpiadi

Il governo giapponese è irremovibile

Nonostante l’aumento dei contagi, in Giappone, l’amministrazione del primo ministro non cambia idea sulle Olimpiadi, in programma dal 23 luglio all’8 agosto 2021. La somma complessiva delle infezioni nella capitale dall’inizio della pandemia sfiora ormai quota 88.000, e il governo di Tokyo ha avvertito che il sistema ospedaliero sta affrontando una crisi senza precedenti con un record di 155 pazienti in gravi condizioni. Le vaccinazioni in Giappone dovrebbero iniziare entro la fine di febbraio. I vaccini riguarderanno inizialmente gli operatori medici, seguiti dalle persone con più di 65 anni di età  e successivamente chi soffre di malattie croniche. A  livello nazionale il numero dei contagi di Covid in Giappone si assesta a 340.781, con 4.687 morti dichiarate. “Stiamo valutando l’implementazione di misure coordinate per avere dei Giochi che abbiano un livello affidabile di sicurezza, anche senza rendere il vaccino un obbligo” ribadisce Kato. Il sostegno pubblico per le Olimpiadi è crollato in Giappone, con un recente sondaggio che ha rilevato come oltre l’80% degli intervistati pensi che i Giochi dovrebbero essere annullati o rinviati di nuovo.

Categorie
Altri Sport

Nuoto: Di Giorgio positivo al doping

Il duecentista azzurro Di Giorgio squalificato dal Tna per otto mesi, risultato positivo durante un controllo a sorpresa a Livigno. Potrà tornare a fine giugno

Nuoto: Di Giorgio positivo al doping – meteoweek.com

Leggi anche -> Federica Pellegrini si prepara per l’Olimpiade

Il Tribunale Nazionale Antidoping ha squalificato Alex Di Giorgio per otto mesi, a decorrere dall’8 ottobre 2020 e con scadenza al 7 giugno 2021. Ad un controllo a sorpresa di Nado Italia, lo scorso 13 settembre a Livigno durante un collegiale nazionale, era risultato positivo all’ostarina, un modulatore selettivo del recettore degli androgeni (Sarm) che aiuta la prestazione in allenamento e aumenta la resistenza fisica, producendo effetti simili agli steroidi. Di Giorgio era stato già sospeso in via cautelare dal Tribunale antidoping. Alex Di Giorgio, 30 anni, nuotatore italiano, specialista dello stile libero. Ha partecipato a due Olimpiadi: Londra 2012 (eliminato nel turno qualificatorio con l’undicesimo posto nella staffetta 4×200 stile libero, facendo segnare, con 1’47″93, il miglior tempo del quartetto italiano) e Rio 2016 (nono posto nel turno qualificatorio della staffetta 4×200, a 4 centesimi dalla finale).

Olimpiadi Tokyo 2020 – meteoweek.com

Leggi anche -> Olimpiadi 2021: ancora rischio rinvio, lo chiedono i giapponesi

Olimpiadi, Di Giorgio a rischio

Di Giorgio, che nelle ultime due edizioni delle Olimpiadi aveva partecipato alla staffetta 4×200 sl, rischia di non prendere parte alla spedizione italiana per la prossima edizione. Il regolamento della Federnuoto prevede che per la composizione a livello individuale dei quartetti si considereranno direttamente qualificati gli Atleti:

  1. in possesso del limite individuale ottenuto in occasione del Campionato Italiano Open di dicembre o del Campionato Italiano Assoluto di marzo;
  2. che avranno conseguito, in occasione delle finali A individuali del Campionato Italiano Assoluto di marzo, tempi migliori o uguali a quelli delle colonne SM e SF della precedente tabella, fino al numero massimo di quattro atleti nelle gare dei 100 e 200 stile libero e di un atleta nelle gare dei 100 metri dorso, rana e farfalla, fermo restando il predetto limite di quattro Atleti al quale concorrono quelli già qualificati in base al criterio di cui al precedente comma 1.
Categorie
Motori

Mazepin: “I russi trattati diversamente, vorrei modificare questa situazione”

Nikita Mazepin dopo la vicenda del video hot, in un’intervista in Russia, afferma di essere il pilota più detestato e di voler portare in alto la bandiera russa nella Formula 1 

Mazepin: “I miei connazionali trattati diversamente dai colleghi, vorrei modificare questa situazione” – meteoweek.com

Non ha ancora corso ma Nikita Mazepin ha già fatto parlare di sé. Molto lo deve ai social e al video postato in cui era stato ripreso mentre palpeggiava la modella Andrea D’Ival. Un gesto che aveva fatto riflettere la sua nuova squadra, la Haas, pronta a sostituirlo con la riserva Pietro Fittipaldi. Dopo qualche giorno, nei quali era in bilico la conferma del pilota, classe 1999, la formazione di Gunther Steiner ha deciso di non fare dietrofront, confermandolo alla guida.

Leggi anche -> Hamilton-Mercedes: le ipotesi del rinnovo, futuro incerto?

Il pilota della Haas ha rilasciato un’intervista, al canale russo Match Tv, parlando del  trattamento differente riservatogli dall’ambiente rispetto ai colleghi: “Penso che ci siano pochi piloti in Russia che come me hanno riscosso tanto odio o clamore. Fa parte del nostro sport, che pure è combinato con lo spettacolo e l’intrattenimento. Vivo di questo e non mi interessa cosa accade fuori dalla pista. Non sono a casa mia, devo giocare seguendo alcune regole”. 

Mazepin: “Vincere per la Russia”

Durante l’intervista il pilota russo della Haas ha parlato anche dei piloti suoi connazionali, che hanno gareggiato prima di lui: “Erano tutti ottimi piloti (Petrov, Kvayt e Sirotkin), ci sono rimasto male quando ho letto cose sgradevoli su di loro. È prevedibile che i piloti russi siano valutati diversamente dagli altri, io proverò a combattere questo aspetto in maniera diversa. Sono arrivato in F1 non per fare la comparsa, desidero portare a casa risultati importanti e fare in modo che la Russia compaia sul palco insieme a Germania ed Inghilterra, le quali hanno una forte tradizione. Desidero cambiare questa situazione”.

Leggi anche -> Formula 1 | Alpine svela la livrea per la monoposto del 2021

 

Categorie
Motori

Hamilton-Mercedes: le ipotesi del rinnovo, futuro incerto?

Lewis Hamilton non ha ancora rinnovato il contratto con la Mercedes: il pilota vorrebbe il rialzo, la casa automobilistica no. C’è chi pensa che in realtà il rinnovo sia già arrivato e che dietro ci sia una mossa di visibilità

F1, Hamilton: le ipotesi del rinnovo, futuro incerto? – meteoweek.com

Il campionato di Formula 1 si è chiuso da tempo e il rinnovo di Lewis Hamilton con la Mercedes, non è ancora arrivato. La ragione precisa del perché il campione del mondo non abbia ancora firmato il rinnovo non si sa; ma ci sono diverse ipotesi a proposito.

Leggi anche -> Formula 1 | Alpine svela la livrea per la monoposto del 2021

Ingaggio alto, guadagni altissimi

La prima ipotesi arriva da eurosport.fr ed è un intrigo economico molto articolato.  Hamilton chiede un ingaggio altissimo, una cifra che fa storcere il naso anche ai colleghi meno pagati. Il britannico ritiene che la propria richiesta sia giusta poiché i piloti sono mezzi pubblicitari a tutti gli effetti e portano guadagni, quindi è giusto che ne siano parte a loro volta. La Mercedes avrebbe bisogno di tagliare le spese e aumentare lo stipendio del pilota inglese non rientrerebbe nei piani. Anche se, nella voce bilancio, la casa di Brackley ha registrato un incremento dovuto al “Dieselgate” che avrebbe fatto decadere a livello commerciale la rivale Volksvagen e all’ingresso di Ineos come azionista al 33%. Il numero 44 della Mercedes oltre essere il pilota migliore in circolazione, è anche uomo-immagine per la scuderia, soprattutto fa spesso parlare di sé per questioni extra-motoristiche legate al sociale e nella casa automobilistica tedesca sono consapevoli dei guadagni che può portare.

Lewis Hamilton festeggia il settimo titolo – meteoweek.com

Ecclestone: “Hamilton-Mercedes? Mossa pubblicitaria”

Secondo quanto riporta formulapassion.it, invece, per Bernie Ecclestone questo tira-e-molla è tutto una macchinazione pubblicitaria: “è tutto show, tutto ciò è semplicemente finalizzato a tenere Lewis Hamilton sui titoli dei giornali in queste settimane noiose per quanto riguarda il motorsport”. L’accordo esisterebbe già e sarà ratificato poco prima dei test invernali (dal 2 al 4 marzo).

Leggi anche -> MotoGP | Brivio lascia la Yamaha | L’italiano approda in Formula 1

 

Categorie
Sport

Zverev dice addio a Federer: “Mi fido della mia famiglia”

Dopo l‘addio a coach Ferrer, Zverev interrompe il rapporto anche con l’agenzia di management, Team8, società dello svizzero Roger Federer. Il tedesco: “Mi fido solo della famiglia”

Zverev dice addio a Federer – meteoweek.com

Dopo un 2020 irrequieto, il 2021 è iniziato con due importanti cambiamenti per Alexander Zverev. È durata un anno la collaborazione tra il tennista e la società “Team8”  di Tony Godsick, lo storico manager di Roger Federer. Ora il tedesco ha annunciato la svolta.

Leggi anche -> Tennis: 47 giocatori degli Australian Open in isolamento

Alexander Zverev con Roger Federer – meteoweek.com

Zverev punta sulla famiglia

Molla tutto e torna a casa. Si potrebbe sintetizzare così la mossa messa in atto dal tennista tedesco. La ragione della separazione con Team 8 potrebbe risiedere  nelle vicissitudini extra campo che hanno compromesso l’immagine del tennista nello scorso anno, dal video del party in spiaggia violando l’auto-imposta quarantena dopo l’Adria Tour alle accuse di violenza domestica da parte della russa Olya Sharipova, sua ex fidanzata.  “Ho vissuto un 2020 molto intenso, con la prima finale Slam senza che la mia famiglia potesse assistere a causa del Covid. Dopo tutto quello è passato ho bisogno di guardare al futuro con serenità – ha scritto sui social -, e per questo ho deciso di affidarmi a mio padre per la parte tecnica e a mio fratello Mischa insieme a Sergei Bubka per il management”.

Categorie
Basket News

Nba: Covid, salta la sfida tra Oklahoma City e Philadelphia

Rinviato il match tra Oklahoma City e Philadelphia: Sixers fermati per il contatto con Valanciunas di Memphis, nel match di sabato e scoperto positivo al Covid.

Nba: Covid, salta la sfida tra Oklahoma City e Philadelphia – meteoweek.com

Le squadre erano in campo per il riscaldamento, quando è arrivata la decisione di annullare la partita. 14ª partita Nba del 2020-21 rinviata per Covid: i Sixers, a causa del tracciamento, non hanno il numero minimo di 8 giocatori per poter scendere in campo. Brutto momento per Philadelphia che dopo la positività di Seth Curry di 10 giorni fa che aveva mandato 5 compagni di squadra in quarantena. I Sixers erano riusciti comunque a scendere in campo nel match successivo, contro Denver, ma avevano giocato in 7 con l’infortunato Mike Scott considerato disponibile solo per poter arrivare al numero minimo di 8. Questa volta non ci sarebbe un nuovo caso tra i giocatori dei Sixers. La partita non si è giocata a causa della positività di Jonas Valanciunas di Memphis, avversario di Philadelphia nella partita di sabato giocata nella città di Elvis.

Leggi anche -> Nba: i Nets ufficializzano l’arrivo di Harden

Nba: Covid, salta la sfida tra Oklahoma City e Philadelphia – meteoweek.com

Nuovo protocollo Covid in NBA

L’Nba sottopone i giocatori a due test giornalieri: un tampone rapido al mattino e un test PCR alla sera. Il tracciamento, una procedura condotta da un pool di medici, serve a determinare giocatori venuti in stretto contatto con compagni o avversari positivi. Si basa anche sulla tecnologia Second Spectrum, usata per tracciare la posizione dei giocatori in campo, oltre che sullo studio di immagini delle telecamere e colloqui coi giocatori. L’Nba come sempre preferisce la prudenza, perché la salute dei giocatori viene prima di tutto. I Sixers sono stati fermati e i giocatori dovranno essere sottoposti al processo di contact tracing. Stessa sorte toccherà a Memphis, che lunedì dovrebbe scendere in campo contro Phoenix nel Martin Luther King Day. Settimana scorsa lega e giocatori si sono accordati per un protocollo ancora più rigido:  mascherine obbligatorie e limitare , riducendo praticamente all’isolamento in casa o in hotel, i movimenti dei giocatori.

Leggi anche -> NBA | James e Curry tirano la carretta | Vincono Houston e Boston

 

Categorie
Altri Sport

Tennis: 47 giocatori degli Australian Open in isolamento

Australian Open: casi Covid su due charter, l’annuncio degli organizzatori: 47 atleti dovranno restare nella camera d’hotel per due settimane.

Tennis: 47 giocatori degli Australian Open in isolamento  – meteoweek.com

Australian Open: 47 giocatori in isolamento

Trovati dei positivi a bordo su due dei nove charter che avrebbero dovuto portare giocatori e staff a Melbourne per gli Australian Open. Uno dei due voli,  proveniente da Los Angeles, che trasportava 24 giocatori, aveva a bordo due positivi. Per ora sono emersi i nomi di Tennis Sandgren, Victoria Azarenka, Lauren Davis, Kei Nishikori, Pablo Cuevas, Sloane Stephens, Guido Pella, Juan Ignacio Londero, Santi González e Artem Sitak, che ora sono in isolamento e dovranno rimanere per 14 giorni nella loro camera d’albergo. Gli organizzatori hanno comunicato che anche sul volo da Abu Dhabi atterrato a Melbourne c’era un positivo: su questo c’erano 23 giocatori. Previsto l’isolamento anche per loro. Non ci sono italiani coinvolti in questi problemi e tutti sono in quarantena, ma non isolamento.

Leggi anche -> Tennis | Fognini: “Smanioso di ripartire, ma ho temuto di non farcela”

Australian Open – meteoweek.com

Le parole degli organizzatori

Gli organizzatori del torneo, tramite un comunicato, hanno dato la notizia e rivolto un messaggio ai giocatori coinvolti: “Purtroppo siamo stati informati dalle autorità sanitarie che due persone sul volo QR7493 da Los Angeles e arrivato alle 5.15 di venerdì 15 gennaio hanno restituito i test Pcr Covid-19 positivi all’arrivo a Melbourne”.  Il direttore dell’Australian Open Craig Tiley ha voluto esprimere il suo supporto alle persone trovate positive sui voli: “Il nostro pensiero va alle due persone che sono risultate positive al volo e auguriamo loro ogni bene per il loro recupero”.

Leggi anche -> Tennis | ATP Cup 2021 | L’elenco ufficiale dei partecipanti

Categorie
Altri Sport

Federica Pellegrini si prepara per l’Olimpiade

Pellegrini, insieme ad una squadra di italiani, al Challenge di Ginevra in cerca di indicazioni tecniche e cronometriche in vista delle qualificazioni olimpiche

Federica Pellegrini si prepara per l’Olimpiade – meteoweek.com

Azzurri capitanati da Pellegrini

La squadra azzurra si prepara in vista delle qualificazioni olimpiche con i primi test del 2021: la Pro Series Usa di San Antonio e Richmond, e il Challenge di Ginevra. Ed è in Svizzera che gli azzurri, capitanati da Federica Pellegrini, gareggiano per avere indicazioni tecniche e cronometriche in vista delle selezioni olimpiche. Federica dopo la prima vittoria di venerdì nei 200 dorso (record: 2’13′45) sull’olandese Kira Toussaint (2’16′19) oggi gareggia nei 100 sl e domani nei 200 sl. Nella giornata di ieri l’Italia ha strappato tre secondi posti dietro a tre olandesi: nei 200 rana Kamminga in 2’09”35 ha battuto Martinenghi in 2’15”31; nei 100 farfalla Korstanje in 53′28 ha preceduto di due centesimi Giacomo Carini; mentre la De Waard in 59′65 ha toccato davanti a Stefania Pirozzi (1’00′99). Nelle Pro Series, in evidenza Regan Smith impegnata nei 200 sl e nei 100 farfalla, e confronto a distanza nei 100 rana tra l’olimpionica Lilly King ed Emily Escobedo.

Leggi anche -> Nuoto | Pellegrini: “Dura dopo il Covid, sbagliato tornare subito in vasca”

Federica Pellegrini in vasca – meteoweek.com

Periodo pesante ma serve continuità

Federica Pellegrini, intervistata dalla Gazzetta dello Sport, ha parlato del covid, del 2020 e delle olimpiadi. “Nella casella del calendario della mia vita metterei un buco, un vuoto privo di contenuto”. Inevitabile soffermarsi sull’obiettivo Tokyo 2021: “Io penso alle qualificazioni di marzo. Mi sono sempre conquistata tutto sul campo con merito. E lo ripeto anche dopo aver ricevuto una risposta dalla federazione. Speriamo di andarci numerosi alle Olimpiadi. Non sarà un anno diverso, faremo i collegiali d’altura più difficili andando in Sierra Nevada a febbraio. Sarà un periodo molto pesante, da gennaio fino a luglio. Questo è stato sempre per me l’unico modo per arrivare ai risultati. Ho sempre lottato duramente“. Nuove avversarie in gara, giovani e fortissime: “Sono ormai abituata e ogni anno si fa difficile. Devo mirare gli obiettivi senza strafare, 32 anni non potrei e sarebbe dannoso. Così potrò essere competitiva. Ho già parlato con Matteo (Giunta, ndr), lui è già focalizzato su tutto quello che bisogna recuperare. Ad esempio fare più gare, ne ho bisogno perché è mancato tutto nell’ultimo anno. Spero che vada tutto liscio: la chiave è una sola e si chiama continuità, non avere ostacoli intermedi“.

Leggi anche -> Federica Pellegrini senza mezzi termini | “Non vedo mie eredi”